Nei nostri libri la nostra vita
 

T’illumino d’immenso

T’illumino d’immenso
La letteratura insegnata ai piccoli attraverso mappe, storyboard e…
di Fabio Mauthe Degerfeld

IL VOLUME
Autore: Fabio Mauthe Degerfeld
Prefazione: Fabrizio Catalano
Introduzione: Giuseppe Zanniello
Pagine: 200, brossura f/r
Formato: 15×23, verticale
Copertina: colori (ill. di Anna Torres)
Produzione: 15 dicembre 2021
Catalogo: EXL.156
Collana: Lo zibaldone
Genere: Saggistica
ISBN: 9788831305044
Prezzo: 15,00 euro

IL LIBRO
In questo saggio, frutto dell’esperienza professionale di formatore e didatta, l’autore propone alcuni spunti di riflessione per ripensare ad una didattica della letteratura realmente incentrata sul discente, visto, quest’ultimo, anche come obiettivo del processo d’insegnamento-apprendimento. Nella scuola del primo ciclo si va perdendo l’aspetto ludico dell’apprendere per poi sparire definitivamente alle scuole superiori. Analogamente, la scuola perde di vista quel bellissimo motto “imparare facendo” in auge negli anni Ottanta del secolo scorso, quando si mise mano alla riforma della scuola elementare, oggi primaria. Nuovi setting di apprendimento, nuovi approcci e gamification sono stati i temi del convegno “L’approccio dialogico finlandese: nuovi orizzonti per l’apprendimento”, tenutosi presso l’Università di Palermo nel 2018. La domanda principe che l’autore rivolge a se stesso e a tutto il mondo della ricerca educativa è sempre la stessa e traspare in tutti i suoi articoli: perché la scuola deve essere noiosa? L’insegnante ha a disposizione tutti i mediatori didattici, ma utilizza soltanto quello simbolico nel senso più astratto del termine. Perché non recuperare la “scuola del fare” nel quotidiano?
Fabio Mauthe Degerfeld è Dirigente scolastico e professore a contratto di linguistica e didattica dell’italiano presso l’Università di Palermo; ha maturato la sua formazione in campo umanistico con particolare attenzione agli aspetti pedagogico-didattici dell’apprendimento a scuola. Vanta un’esperienza professionale nell’arco di venticinque anni come formatore per gli insegnanti, riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione e Ricerca, nel campo della metodologia di apprendimento e della valutazione. È stato presidente dell’associazione di formazione riconosciuta Deger’Club Italia ed ideatore dei progetti Fabulandia e Mirafeld, nati con due specifici scopi di ricerca: rispettivamente uno riguarda il valore aggiunto del format narrativo applicato all’apprendimento della letto-scrittura, l’altro le tecnologie innovative applicate alla didattica, grazie al quale ha ricevuto una borsa di studi nel 2001 dall’Istituto Regionale di Ricerca di Sperimentazione per la Sicilia e dal Ministero dell’Istruzione; oggi tale progetto è patrocinato e supervisionato dall’Università degli Studi di Palermo. Ha al suo attivo anche centocinquanta rappresentazioni teatrali per ragazzi come regista ed è stato finalista al Giffoni Film Festival come regista del cortometraggio “La Lettera” di Rossella Squasi. Ha pubblicato diversi saggi tematici, è promotore e relatore del convegno “L’approccio dialogico finlandese: nuovi orizzonti per l’apprendimento” per l’Università di Palermo ed è direttore della collana “Maiuscole-minuscole – La letteratura spiegata ai più piccoli”, edita da
Edizioni Ex Libris. Sempre per Ex Libris è prefatore del romanzo Cuba – Sogni e storie attorno ad un maniero di Salvatore Polizzi, e delle raccolte di racconti per l’infanzia Piccole fiabe di Natale e Un Natale immaginario, entrambi curati da Claudia Castronovo e Margherita Vitale.

Il libro è ordinabile in libreria, reperibile negli store online ed è disponibile presso la casa editrice, inviando una mail a info@edizioniexlibris.com