Chi siamo


La casa editrice

Il marchio editoriale Edizioni Ex Libris nasce a Palermo nel 2010; dall’aprile del 2017 viene acquisita dalla NOVA MEDIA COMUNICAZIONE di Carlo Guidotti, azienda che gestisce anche la testata giornalistica on line REFERENCE POST, che ne modifica l’organizzazione, ampliando il panorama editoriale con nuove collane e nuove metodologie operative. La smisurata passione per i libri è stata per l’editore Carlo Guidotti, giornalista, collezionista di libri e anch’egli scrittore, l’anima che lo ha spinto a gestire la casa editrice intendendola come un prezioso scrigno dove custodire le proprie emozioni e il proprio bagaglio di saperi e di conoscenze da ricordare e da divulgare. Edizioni Ex Libris estende il suo interesse editoriale ai più diversi campi del sapere umano, dalla riflessione sociale e politica all’analisi storica, dal romanzo alla poesia, dalle arti, in tutte le possibili declinazioni, al mondo dell’infanzia, della moda e dell’enogastronomia. Tante collane che, opportunamente articolate, accolgono testi di narrativa, saggistica, poesia, tesi, infanzia, illustrazioni, calendari, segnalibri d’autore, gadget e prodotti multimediali, quali cd, audiolibri e dvd.
A fianco di autorevoli scrittori e prefatori, che sono personalità di spicco del panorama culturale, istituzionale o religioso, Edizioni Ex Libris accoglie, nel suo vasto e sempre crescente catalogo, opere prime di validi scrittori esordienti che rendono immortali sulle pagine di un libro le loro esperienze di ricerca scientifica ed universitaria, le loro doti narrative e le emozioni di una vita che diventano eleganti liriche poetiche; giovani e meritevoli talenti a cui Edizioni Ex Libris dona il proprio spazio espressivo.


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 20170521_205710-scaled-e1575059762996-800x264.jpg

Le collane

* Saggistica
Lo zibaldone | Storia, politica e società
Sintassi | Approfondimenti e didattica
Le pergamene | Paleografia, archivistica
Ambassador | Geopolitica e geoeconomia internazionale
Quaestio iuris | Diritto
Accademia | Tesi universitarie

* Letteratura
Le muse | Poesia
La biblioteca ideale | Narrativa
Le perle | Riflessioni
Il palco | Salotti culturali, musica e teatro

* Arte e territorio
Il mosaico | Mondi illustrati
Labor | Botteghe, laboratori, imprese
Il fotogramma | Cinema, fotografia, moda e design
Il capitello | Arte, architettura, archeologia e paesaggi
Le spezie | Aromi e sapori

* Infanzia
Il quadrifoglio | Il mondo dei bimbi e dei ragazzi
Gli albi | Fumetti
Gli aquiloni | Narrativa per la scuola
Gli arcobaleni | Albi illustrati

* DVD e Multimedia
Odeon | DVD, film, docufilm, teatro, musica

* Utilità
I papiri | Creazioni cartacee e utilità


Cos’è un “ex libris”

Ex libris proviene dalla locuzione latina “dai libri di”. Un Ex Libris è un marchio o un’etichetta, stampata e finemente decorata, che nella più antica tradizione libraria si apponeva nella seconda di copertina o nel frontespizio di un testo per tramandarne il nome del proprietario. Era un marchio legato iconograficamente alla biblioteca privata del possessore del libro, che suggellava così la proprietà di tale libro legandolo per sempre al suo ambiente ed alla sua storia. Gli ex libris potevano essere delle piccole incisioni, dei timbri ad inchiostro o dei rilievi in ceralacca; spesso recavano anche dei motti e recavano disegni, simboli, iniziali o forme geometriche o floreali che sancivano così indissolubilmente la vita del libro a quella del suo possessore. Oggi alcune botteghe artigiane creano ancora questo antico simbolo su richiesta, donando un piccolo ma aristocratico tocco di classe all’amore per i libri che circondano un bibliofilo. Cospicue collezioni di antichi ex libris sono ammirabili al British Museum di Londra, al Castello sforzesco di Milano e ad Arezzo presso la raccolta di Mario De Filippis, presente nel Guinness dei Primati. Per un approfondimento si consiglia:

  • Egisto Bragaglia, L’Ex Libris del Bibliofilo, Rovereto, Ed. Stella, 2008;
  • Achille Bertarelli, Gli ex libris italiani, Milano, Hoepli, 1902;
  • Alberto Conforti, Ex libris, Milano, Idea Libri, 1989;
  • Alberto Conforti, Albert Dietrich e Dario Castello (a cura di), Ex libris. Storia, stili, significati, tecniche, collezionismo, Milano, Mondadori, 2003;
  • Jacopo Gelli, 3500 ex libris italiani illustrati con 755 figure e oltre 2000 motti, sentenze e divise, che si leggono sugli stemmi e sugli ex libris, Milano, Hoepli, 1908;
  • Maurizio Orlandi (a cura di), Il Guinness dei primati 1994, 1ª ed., Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 1993;
  • Pellai Enzo (a cura di), Ex libris nell’Europa del XX secolo (catalogo della mostra), Cremona, Cremonabooks, 2006;
  • Gian Carlo Torre e Giovanni Daprà, inPrimere l’idea – Preistoria, storia e futuro nella comunicazione attraverso l’ex libris, Novate Milanese (MI), Bozzi Multimedia, 2010.

L’editore

Carlo Guidotti