Cosa è un EX LIBRIS

Cos’è esattamente un Ex Libris ?

Ex libris della collezione di Carlo Guidotti

Un ex libris

Un Ex Libris è un’etichetta, stampata e finemente decorata che nella più antica tradizione libraria si apponeva nella seconda di copertina o in prossimità del frontespizio di un testo per indicarne e tramandarne il nome del proprietario.

Era quindi una sorta di marchio, generalmente legato iconograficamente alla biblioteca privata del possessore del libro, che suggellava così la proprietà di tale libro legandolo per sempre al suo ambiente ed alla sua storia.

Gli ex libris potevano essere delle piccole incisioni, dei timbri ad inchiostro o dei rilievi in ceralacca; spesso recavano anche dei motti e recavano disegni, simboli, iniziali o forme geometriche o floreali che sancivano così indissolubilmente la vita del libro posseduto con la vita del proprietario possessore del libro stesso.

Oggi alcune botteghe artigiane creano ancora questo antico simbolo su richiesta, donando un piccolo ma aristocratico tocco di classe all’amore per i libri che circondano un bibliofilo.

Cospicue collezioni di antichi ex libris sono ammirabili al British Museum di Londra, al Castello sforzesco di Milano e ad Arezzo presso la raccolta di Mario De Filippis, presente nel Guinness dei Primati.

Per un approfondimento si consiglia:

  • Egisto Bragaglia, L’Ex Libris del Bibliofilo, Rovereto, Ed. Stella, 2008;
  • Achille Bertarelli, Gli ex libris italiani, Milano, Hoepli, 1902;
  • Alberto Conforti, Ex libris, Milano, Idea Libri, 1989;
  • Alberto Conforti, Albert Dietrich e Dario Castello (a cura di), Ex libris. Storia, stili, significati, tecniche, collezionismo, Milano, Mondadori, 2003;
  • Jacopo Gelli, 3500 ex libris italiani illustrati con 755 figure e oltre 2000 motti, sentenze e divise, che si leggono sugli stemmi e sugli ex libris, Milano, Hoepli, 1908;
  • Maurizio Orlandi (a cura di), Il Guinness dei primati 1994, 1ª ed., Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 1993;
  • Pellai Enzo (a cura di), Ex libris nell’Europa del XX secolo (catalogo della mostra), Cremona, Cremonabooks, 2006;
  • Gian Carlo Torre e Giovanni Daprà, inPrimere l’idea – Preistoria, storia e futuro nella comunicazione attraverso l’ex libris, Novate Milanese (MI), Bozzi Multimedia, 2010.